PERUGIA, 17 MAR – Cooperare alla creazione di prodotti e soluzioni innovative per la salute e il benessere, anche in un’ottica di “economia circolare”, è l’obiettivo del Biomedical cluster of Umbria che coinvolge 34 aziende umbre produttrici di beni e servizi per la sanità, l’Università degli studi di Perugia, centri di ricerca del territorio e strutture sanitarie pubbliche e private.

Il Progetto è frutto di un gruppo di lavoro coordinato da Gianluigi Angelantoni e ha visto la partecipazione degli imprenditori Luca Bonadies (Rpa) e Mariano Gattafoni (Btree) e il supporto dell’Osservatorio per la Terza missione dell’Ateneo di cui è delegato il professor Gabriele Cruciani. Il cluster si muoverà nell’ambito del sistema di Confindustria Umbria che ne curerà l’attività organizzativa.

Torna a tutte le news

Richiedi una consulenza gratuita per scoprire i risultati che puoi ottenere o se hai già le idee chiare contattaci per un preventivo scrivendoci o chiamandoci

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Prenota una call

Richiedi una consulenza gratuita per scoprire i risultati che puoi ottenere o se hai già le idee chiare contattaci per un preventivo scrivendoci o chiamandoci

RICHIEDI

UNA CONSULENZA GRATUITA

Chiamaci o invia una mail ai contatti riportati sotto, oppure prenota una call cliccando sul pulsante qui sotto

Prenota una call